AGEvoluzione Impresa Responsabile 2015

Regione Lombardia ha premiato una selezione di aziende Lombarde che si sono distinte per le Buone Prassi adottate nell’ambito della Responsabilità Sociale d’Impresa. Tra queste AGEvoluzione, premiata insieme ad altre 10 aziende Pavesi che si sono distinte per il loro impegno  attento e responsabile verso la società, l’ambiente e gli stakeholder coinvolti tra i quali in particolare il personale dipendente.

Continua a leggere

Unioncamere e Regione Lombardia: Programma passaporto per l’export

export-agevolazioni-aziende-finanziamentiRegione Lombardia, Unioncamere Lombardia e le Camere di Commercio di Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Pavia, Sondrio e Varese intendono favorire i processi di internazionalizzazione delle imprese lombarde poco o per nulla internazionalizzate ma con un buon potenziale competitivo, al fine di ampliare il numero delle imprese esportatrici.

Beneficiari

Possono accedere al presente programma Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) lombarde che, al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata del programma:

  • abbiano sede legale e/o operativa presso le province di Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Pavia, Sondrio e Varese, presso le quali verrà svolta l’attività del TEM
  • abbiano una quota di fatturato export inferiore al 10%
  • siano attive nei settori manifatturiero e che siano iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio territorialmente competente

Ambiti d’intervento e opportunità

Il presente programma offre alle imprese beneficiarie un percorso di accompagnamento all’export composto da due fasi principali:

  • Fase 1: Tem in azienda – La Camera di commercio competente assegnerà a ciascuna impresa beneficiaria un esperto di internazionalizzazione, che definirà un progetto aziendale e lo realizzerà tramite un’attività di “coaching” presso l’azienda della durata di 6 giornate nell’arco di 3 mesi. Contestualmente all’assistenza del TEM, l’azienda parteciperà ad un corso di formazione presso la propria Camera di Commercio composto da 4 mezze giornate sulle principali tematiche legate all’export.
  • Fase 2: Dote per l’export – A conclusione della Fase 1, l’impresa avrà la possibilità di richiedere un contributo a fondo perduto “Dote” per realizzare ulteriori attività di internazionalizzazione elencate nel bando. La Dote sarà pari all’80% delle spese sostenute fino ad un massimo di euro 2.000,00.

Termini di presentazione delle domande

La domanda di partecipazione può essere presentata dalle ore 12 del 16 Giugno 2015. Il termine di scadenza presentazione delle domande è previsto per le ore 12 dell’11 Settembre 2015.

Regione Lombardia: Progetto manager di rete temporaneo

Regione Lombardia intende promuovere e sostenere lo sviluppo ed il consolidamento delle reti di impresa esistenti in Regione Lombardia attraverso l’inserimento temporaneo della figura di un “Manager di rete” esterno.

manager-agevolazioni-contributi-finanziamenti-pmi

Beneficiari

Sono ammesse alle agevolazioni previste dal presente bando le micro, piccole, medie e grandi imprese aderenti ad un contratto di rete sottoscritto e registrato nella sezione del registro delle imprese presso cui è iscritto ciascun partecipante (avente efficacia) entro il 31/07/2014, con o senza soggettività giuridica.

Ambiti d’intervento

I progetti presentati dovranno riguardare piani di sviluppo e consolidamento della rete relativi a percorsi di innovazione e/o di internazionalizzazione e/o di riorganizzazione interna (attività di marketing e comunicazione; innovazione tecnologica, ricerca e trasferimento tecnologico, sviluppo sperimentale, innovazione del processo, innovazione organizzativa).

Agevolazione

L’agevolazione sarà concessa sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura massima dell’80% delle speserelative al costo contrattuale previsto per l’impiego del professionista e comunque fino ad un massimale di euro 40.000,00 di contributo concedibile per ogni rete.

Termini di presentazione delle domande
La domanda di partecipazione deve essere presentata a partire dalle ore 10.00 del 19/05/2015. Il bando, attuato tramite procedimento valutativo a sportello, rimarrà aperto sino ad esaurimento della dotazione finanziaria e comunque non oltre le ore 12.00 del giorno 31/07/2015.

Unione Europea: 100 milioni di euro per chi sviluppa APP innovative sulla piattaforma Fi-Ware

Hai in mente una app innovativa su social e smart cities? Se hai una buona idea, FI-Ware mette a disposizione tramite i suoi acceleratori  fino a 250.000 euro di contributo per ogni impresa con l’obiettivo di sviluppare software che utilizzino la tecnologia FI-Ware.

social-smart-citie-FI-Ware-impresa-contributi-finanziamenti-agevolazioniFI-Ware (Future Internet Ware, ovvero l’attrezzatura per l’internet futura) è lo strumento di cui l’Europa si dota per combattere, e superare, i grandi colossi americani (Amazon, Google, etc).  E’  un “open project” che aspira a diventare un punto di riferimento sia per l’ecosistema pubblico (amministrazioni pubbliche, comuni) che quello privato, stimolando la crescita economica attraverso idee innovative.

Beneficiari

Il progetto è rivolto alle piccole e medie imprese e alle start up interessate a sviluppare app per la piattaforma FI-Ware.

Ambiti d’intervento

Vengono messi in moto ‘acceleratori’ ai quali le imprese possono rivolgersi per capire come fare ad entrare in questo processo, divisi a seconda degli argomenti:

  • Smart cities
  • Salute
  • Trasporti
  • Energia & Ambiente
  • Agricoltura & cibo
  • Media
  • Manifattura & Logistica
  • Social & Learning

Ecco alcuni dati sulle prossime call:

  • FI-C3: contributo massimo euro 75.000; distribuito in un periodo di 6 mesi; opera nei settori Smart cities, Salute e Media. La data di scadenza per presentare la domanda è il 31 Giugno 2015.
  • CEED Tech: contributo massimo euro 250,000; opera nei settori Smart cities, Energia & Ambiente, Media, Manifattura & Logistica. La data di scadenza per presentare la domanda è a Ottobre 2015.
  • Impact: contributo massimo euro 100,000; opera nei settori Smart cities, Media e Social. La data di scadenza per presentare la domanda è a Ottobre 2015.
  • Incense: contributo massimo euro 150,000; opera nei settori Smart cities e Energia & Ambiente. La data di scadenza per presentare la domanda è il 15 Settembre 2015.
  • SOUL-FI: contributo massimo euro 75,000; opera nei settori Smart cities Trasporti, Energia & Ambiente e Social. La data di scadenza per presentare la domanda è il 31 Agosto 2015.
  • CreatiFI: contributo massimo euro 100,000; opera nel settore Media. La data di scadenza per presentare la domanda è il 30 Settembre 2015.

Finanziamenti per le start up innovative – Nuovo Smart&Start

Al fine di promuovere, su tutto il territorio nazionale, le condizioni per la diffusione di nuova imprenditorialità e sostenere le politiche di trasferimento tecnologico e di valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata è stato riordinato il regime di aiuto denominato Smart&Start, che è ora finalizzato a sostenere la nascita e lo sviluppo delle start up innovative.

start_up+lampadina_03Beneficiari

  • start up innovative 
  • team di persone fisiche che intendono costituire una start-up innovativa

Per start up innovative si intendono le imprese iscritte nella apposita sezione del Registro delle Imprese. Tra i principali requisiti: essere società di capitali costituite da non più di 48 mesi con un valore della produzione inferiore a 5 milioni di euro e con costi riconducibili ad attività di R&S.

Ambito d’intervento

Progetti che prevedono programmi di spesa, di importo compreso tra euro 100.000,00 ed euro 1,5 milioni, per acquistare beni di investimento e/o per acquisire servizi necessari alla gestione della start up. Le attività ammesse sono quelle legate alla produzione di beni ed erogazione di servizi che si caratterizzano per il forte contenuto tecnologico e innovativo, e/o si qualificano come prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale e/o si basano sulla valorizzazione dei risultati della ricerca pubblica e privata (spin off da ricerca).

Spese ammissibili

  • impianti, macchinari e attrezzature tecnologiche
  • componenti HW e SW
  • brevetti, licenze, know-how
  • consulenze specialistiche tecnologiche
  • personale dipendente e collaboratori
  • licenze e diritti per titoli di proprietà industriale
  • servizi di accelerazione
  • canoni di leasing
  • interessi su finanziamenti esterni (spese di gestione).

Le spese devono essere sostenute dopo la presentazione della domanda ed entro i due anni successivi alla stipula del contratto di finanziamento.

Agevolazione

Le agevolazioni finanziarie consistono in un mutuo senza interessi, il cui valore può arrivare fino al 70% delle spese ammissibili con un massimale di euro 1.050.000,00. Il valore del mutuo può arrivare all’80% delle spese ammissibili se la start up ha una compagine interamente costituita da giovani e/o donne o se tra i soci è presente un dottore di ricerca che rientra dall’estero (massimale:  euro 1.200.000,00). Le start up localizzate in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia e nel territorio del Cratere Sismico Aquilano restituiscono solo l’80% del mutuo agevolato ricevuto.

Le start up costituite da meno di 12 mesi possono beneficiare di servizi di tutoring tecnico-gestionale, ossia servizi specialistici che possono includere scambi con realtà internazionali. Il valore dei servizi di tutoring è pari a euro 15.000,00 per le regioni del Mezzogiorno e a euro 7.500,00 per il centro Nord.

Termini di presentazione delle domande

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 12 di lunedì 16 febbraio 2015.

Regione Lombardia: Credito in Cassa B2B – Misura MPMI

Regione Lombardia intende sostenere le imprese lombarde agevolando l’accesso a operazioni finanziarie finalizzate allo smobilizzo di crediti commerciali maturati o maturandi vantati nei confronti di altre imprese o altre tipologie di soggetti debitori, ad esclusione degli enti locali.

156-RegioneLombardia

Beneficiari

Possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese che abbiano sede legale e/o almeno una sede operativa in Lombardia.

Agevolazione

L’intervento finanziario è costituito da una linea di credito concessa da un Istituto di credito che ha aderito all’iniziativa e da una Garanzia.

La linea di credito può avere una o più delle seguenti forme tecniche:

  • anticipo per operazioni di factoring (solo pro-solvendo)
  • anticipo salvo buon fine (s.b.f.)
  • anticipo su fatture
  • altri anticipi su effetti e documenti rappresentativi di crediti commerciali
  • sconto di portafoglio commerciale
  • finanziamento a fronte di cessioni di credito effettuate ai sensi dell’art. 1260 c.c.
  • anticipi su crediti futuri connessi con operazioni di factoring

L’ammontare di ciascuna linea di credito deve essere ricompreso entro i seguenti limiti:

  • importo minimo pari a euro 10.000,00
  • importo massimo pari a euro 1.500.000,00

Il tasso di interesse massimo applicabile alla linea di credito è pari ad un tasso base (ad esempio Euribor 3 mesi), oltre ad un margine massimo pari al 3,5%.

La garanzia copre l’80% del valore della linea di credito ed è prestata a favore dell’Istituto di credito e nell’interesse delle MPMI a copertura dell’eventuale mancato rimborso da parte dei soggetti beneficiari degli importi anticipati nell’ambito di ciascuna linea di credito concessa.

Termini di presentazione delle domande

Le domande di partecipazione potranno essere presentate dalle ore 10.30 del 29 gennaio 2015 e sino alle ore 18,30 del 15 ottobre 2015, fatta salva la chiusura anticipata dei termini per la presentazione della domanda per esaurimento delle risorse disponibili.

Bando INAIL

Fino a 130.000 a fondo perduto per incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro e per l’adozione di modelli o

rganizzativi e di responsabilità sociale.

Beneficiari

inailI soggetti destinatari dei contributi sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

Ambito d’intervento

Il bando intende incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro.

Spese ammissibili

Sono ammessi a contributo progetti ricadenti in una delle seguenti tipologie:

  • progetti di investimento
  • progetti di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi

Agevolazione

Il contributo, a fondo perduto, è pari al 65% delle spese ammissibili con un massimale di euro 130.000,00.

Termini di presentazione delle domande

I soggetti interessati potranno caricare on line le domande di partecipazione dal 3 marzo 2015 e fino alle ore 18.00 del 7 maggio 2015. In una fase successiva l’INAIL comunicherà la data in cui sarà possibile inviare le richieste di contributo.

Ministero dello Sviluppo Economico: agevolazioni per progetti di R&S

Al via il primo intervento del nuovo Fondo per la crescita sostenibile, per un ammontare di 300 milioni di euro. Il bando, a valere sulle risorse già disponibili nel Fondo, si propone di promuovere l’innovazione diffusa, tramite l’agevolazione di progetti di ricerca e sviluppo di piccola e media dimensione nei settori tecnologici individuati Continua a leggere

Regione Lombardia: contributi a fondo perduto per l’innovazione delle imprese del terziario

 

Regione Lombardia e il sistema camerale lombardo intendono incentivare lo sviluppo di progettualità innovative che prevedono l’adozione di servizi <!- -more- ->;avanzati e qualificati da parte delle imprese del terziario nell’ambito dell’extended enterprise, dei sistemi di pagamento elettronico e della riduzione dell’impatto ambientale ed energetico.

Beneficiari

I beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese e le reti di imprese con soggettività giuridica con sede legale e/o operativa nelle province di Brescia, Cremona, Lecco, Milano, Monza e Brianza e Varese che svolgono un’attività nell’ambito del terziario classificata con i codici ATECO 2007 indicati dal bando.

Ambiti d’intervento

Gli interventi devono essere finalizzati allo sviluppo di progetti di investimento innovativi per l’acquisto e l’implementazione di servizi, soluzioni e tecnologie in uno o più dei seguenti ambiti di intervento:

  • extended enterprise
  • sistemi di pagamento elettronico e mobile
  • impatto ambientale ed energetico

Spese ammissibili

Acquisto di:

  • connettività dedicata
  • licenze software
  • servizi erogati in modalità cloud computing e Software as a Service
  • servizi di system integration applicativa
  • servizi per lo sviluppo di software e applicazioni digitali
  • dispositivi e servizi per la creazione e l’uso di ambienti tridimensionali
  • cargo bike nella misura di massimo 2 unità
  • servizi e consulenze limitatamente alle finalità (progettuali per esempio l’audit energetico finalizzato all’introduzione di sistemi di smart metering) nel limite del 20% della somma delle prime sette precedenti voci di spesa
  • dispositivi e servizi infrastrutturali (hardware, networking, digitalizzazione, storage, potenza di calcolo, ecc.) nel limite del 30% della somma delle precedenti sette voci di spesa

Agevolazione

Il contributo, a fondo perduto, è pari al 40% delle spese ammissibili con un massimale di euro 25.000,00. L’investimento minimo deve essere pari ad euro 20.000,00.

Termini di presentazione delle domande

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 20 maggio 2014 fino alle ore 16.00 del 26 giugno 2014.

 

 

 

 

CCIAA di Milano: voucher “Economia Digitale 2014?

 

Regione Lombardia e Camera di Commercio di Milano intendono promuovere l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese del settore digitale. Tramite voucher a fondo perduto, le PMI del settore digitale potranno accedere ad un percorso strutturato che, attraverso azioni di accompagnamento e di formazione, culminerà con la realizzazione di alcune missioni esplorative in USA e Canada.

Beneficiari

Possono presentare domanda di voucher le imprese che alla data di pubblicazione del bando:

  • si qualificano come micro, piccola o media impresa
  • hanno sede legale e/o operativa in provincia di Milano
  •  operano nel settore delle tecnologie e servizi digitali e svolgono un’attività classificata con i seguenti codici ATECO 2007: divisioni 26, 27, 58, 59, 60, 61, 62 e 63

Ambiti d’intervento

  • formazione dedicata ai seguenti temi: strategie per l’internazionalizzazione delle imprese digitali, competenze relazionali ed approfondimento paesi target (USA e Canada)
  • analisi del mercato target: raccolta di informazioni su operatori, prodotti, strategie di inserimento, vincoli, ecc.
  • identificazione di potenziali partner internazionali e avvio di nuove alleanze
  • missioni esplorative in USA e Canada

Il soggetto attuatore dell’iniziativa è Promos, Azienda Speciale per le attività internazionali della Camera di Commercio di Milano.

Agevolazione

L’intervento prevede l’assegnazione di un voucher per un importo pari a euro 4.500,00 a fronte di un investimento minimo di euro 6.500,00.

Termini di presentazione delle domande

Le richieste di voucher potranno essere presentate, con procedimento a sportello, dalle ore 9.00 del 15 maggio 2014 fino ad esaurimento delle risorse e comunque entro e non oltre le ore 12.00 del 27 giugno 2014.